È morto, con ogni probabilità a causa d’un infarto, l’avvocato Nicola Gallo, 54 anni, di Corigliano Calabro, residente nella popolosa frazione di Cantinella dove aveva pure lo studio professionale.

La tragedia s’è consumata intorno alle 15 di oggi nello specchio acqueo antistante la costa jonica coriglianese, dove il professionista si trovava, a bordo d’una piccola imbarcazione, in compagnia di due suoi amici, per una battuta di pesca, sport di cui era appassionato. L’avvocato Gallo era sposato e padre d’un bambino di dieci anni. La barchetta pare si sia rovesciata a causa del vento. Scattati i soccorsi da parte degli uomini della locale Capitaneria di porto, i due amici dell’avvocato sono riusciti a salvarsi, lui invece purtroppo non ce l’ha fatta. Portato a riva, i sanitari del 118 giunti sul posto non hanno potuto fare altro che constatarne l’avvenuto decesso. Sul posto v’è ora il medico legale incaricato dalla Procura di Castrovillari d’accertare l’esatta causa del decesso, il dottore Giuseppe Scarcella di Corigliano Calabro.