Non è la prima volta che capita il più tragico epilogo in quel coriglianese da qualche decennio assurto a “capitale” della prostituzione da strada e non. Stamane ci ha rimesso la vita un uomo di 70 anni. 

Lo sventurato, giunto nei pressi di contrada Thurio alla guida della propria Fiat Panda, aveva avvicinato

una prostituta e, dopo una breve “contrattazione”, s’era appartato con la donna per consumare un rapporto sessuale. Durante il quale, colto da un malore, è morto. È stata la stessa prostituta, unitamente ad un passante, ad allertare i soccorsi. Sul posto è giunta tempestivamente una pattuglia dei carabinieri della locale Compagnia e, poco dopo, un’ambulanza del 118. Per l’uomo, originario d’un piccolo comune dell’Alto Jonio cosentino, non v’era però null’altro da fare che doverne constatare l’avvenuto decesso.