Il 27enne di Schiavonea Fortunato Pisano è la diciassettesima persona arrestata in città dalla polizia nel giro degli ultimi due mesi

 

 

Ben 17 arresti – effettuati quasi tutti in flagranza di reato – nel giro di due mesi e durante la pandemia da Coronavirus. È il brillante bilancio dell’attività di controllo del territorio da parte degli uomini della della polizia di Stato in forza al Commissariato di Corigliano-Rossano (foto). In particolare, prevenzione e repressione del dilagante fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti nelle varie e note piazze di spaccio disseminate in lungo e in largo sul vasto territorio della grande città jonica, e non solo.

 

E proprio ieri sera è scattato l’arresto “numero 17”, proprio per droga, nella popolosa frazione marina di Schiavonea. A finire in manette è toccato al 27enne incensurato del luogo Fortunato Pisano. Quando gli agenti della squadra di polizia giudiziaria del Commissariato diretta dall’ispettore capo Stefano Laurenzano notava uno strano viatico di persone, notoriamente dedite al consumo di stupefacenti, che si recavano in una frequentata piazzetta.

 

 

detective sono riusciti a sorprendere il 27enne proprio mentre cercava di cedere delle dosi di marijuana a un “cliente”. Successivamente gli hanno perquisito l’abitazione, da dove sono spuntate altre dosi preconfezionate contenenti marijuana pari ad oltre 50 grammi, un bilancino di precisione ed altro materiale utile al confezionamento dello stupefacente. Dell’avvenuto arresto è stato informato il magistrato di turno alla Procura di Castrovillari.

redazione@altrepagine.it 

Di admin