I poliziotti gli hanno trovato oltre un etto di marijuana, hashish, eroina e un bilancino per la pesatura  

Ennesimo blitz antidroga concluso con successo da parte dei poliziotti del Commissariato di Corigliano-Rossano diretto dal vicequestore aggiunto Cataldo Pignataro.

Protagonisti, ancora una volta, gli esperti detective della Squadra di polizia giudiziaria dell’ispettore Stefano Laurenzano. Che ieri pomeriggio hanno arrestato due giovanissimi incensurati per detenzione di sostanze stupefacenti finalizzata allo spaccio.

L’attività investigativa, scaturita da una “soffiata”, è cominciata intorno alle 15,30, quando i poliziotti, lungo la Via Po allo Scalo rossanese, hanno fermato una Fiat 500 X con a bordo i due ragazzi, N.A.G. di 23 anni alla guida, e C.A. di 18 il passeggero, entrambi del luogo.

Perquisiti i due fermati e la vettura, da sotto il sedile di guida è spuntata una busta con all’interno oltre un etto di marijuana, 110 grammi per l’esattezza.

Non solo. Già, perché da una tasca dei pantaloni del passeggero è saltato fuori pure dell’hashish, come pure dalla successiva perquisizione domiciliare in casa dello stesso 18enne dove oltre all’hashish i poliziotti hanno trovato pure dell’eroina e un bilancino di precisione per pesare le droghe.

Il Tribunale di Castrovillari

I due sono stati dunque dichiarati in arresto, ammanettati e condotti in Commissariato. Da qui i poliziotti hanno avvisato il magistrato di turno in Procura a Castrovillari, che ha assegnato entrambi gl’incensurati ai domiciliari in attesa della celebrazione del processo per direttissima nei loro confronti. redazione@altrepagine.it