I carabinieri del Reparto territoriale di Corigliano-Rossano hanno denunciato a piede libero alla Procura di Castrovillari i due proprietari di un intero stabile – di 6 piani e 20 appartamenti – ubicato nella popolosa frazione marina di Schiavonea del popoloso comune jonico.

Il blitz dell’Arma è andato in scena nella serata di giovedì scorso, e le indagini sono proseguite nei giorni successivi.

L’operazione segue quella effettuata dagli stessi carabinieri a fine novembre del 2020.

I due denunciati sono accusati, a vario titolo, d’averne affittato gli alloggi senza contratto a stranieri, anche clandestinamente presenti in Italia, a condizioni onerose e non eque rispetto ai valori di mercato e in carenti condizioni igienico-sanitarie, e d’omessa vigilanza sull’immobile non avendo eseguito lavori di straordinaria manutenzione necessari a rimuovere il pericolo per l’incolumità pubblica in relazione all’occasionale passaggio di persone.

Al momento dell’irruzione, nella palazzina i militari hanno trovato 11 stranieri, 3 dei quali clandestini. redazione@altrepagine.it