Tre bottiglie incendiarie del tipo molotov sono state rinvenute, questa mattina, davanti alle saracinesche d’altrettante farmacie, nell’area urbana rossanese di Corigliano-Rossano.

Si tratta d’inequivocabili segnali di matrice intimidatoria nei confronti dei farmacisti, presi di mira con ogni probabilità da un minaccioso racket delle estorsioni.

Le indagini sullo strano quanto inedito “caso” sono condotte dai poliziotti del Commissariato cittadino. Gl’investigatori hanno reperito le immagini degl’impianti di videosorveglianza collocati nei pressi delle tre farmacie. redazione@altrepagine.it