Arrestati il 31enne Alessandro Cerchiara, cognato del padrino di ’ndrangheta degli “zingari” Luigi Abbruzzese, e il 40enne Piergiorgio Siciliano

Avevano tentato un’estorsione da 15 mila euro nei confronti dei titolari dell’impresa impegnata nella costruzione dei loculi nel cimitero di Cassano Jonio.

Si tratta del 31enne cassanese Alessandro Cerchiara, cognato del 33enne Luigi Abbruzzese, il padrino ’ndranghetista degli “zingari” catturato da latitante nell’agosto del 2018 e che ha sposato la sorella di Cerchiara, e di Piergiorgio Siciliano, 40enne originario di Amendolara ma gravitante nel cassanese.

Entrambi nomi e volti noti negli ambienti investigativi locali, sono stati presi all’alba di oggi proprio nel “regno degli zingari”, nelle case popolari del quartiere Timpone Rosso nella popolosa frazione Lauropoli di Cassano Jonio.

Ad arrestarli, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal giudice per le indagini preliminari distrettuale di Catanzaro, su richiesta della locale Procura Antimafia, è toccato ai carabinieri della Compagnia di Cassano Jonio diretta dal capitano Michele Ornelli.

Proprio i detective dell’Arma cassanese hanno condotto le indagini del caso, durate meno d’un mese. La tentata estorsione, infatti, come documentato dalle indagini, risale allo scorso 28 aprile.

Quando Cerchiara e Siciliano si sarebbero recati nel cantiere del camposanto, e, interloquendo con un dipendente della ditta, avrebbero esplicitato la loro richiesta estorsiva. I due avrebbero chiesto all’operaio di portare l’“imbasciata” ai suoi datori di lavoro: 15 mila euro di “pizzo” da versare in due “comode rate”.

La modalità richiesta dai due presunti estorsori per comunicare l’avvenuta “accettazione” della richiesta, era quella d’apporre uno straccio bianco sul cancello del cimitero entro il termine da loro stessi imposto. direttore@altrepagine.it

Di FABIO BUONOFIGLIO

Classe 1974. Spirito libero, animo inquieto e ribelle. Giornalista. Negli ultimi 20 anni collaboratore e redattore di diverse testate quotidiane e periodiche regionali nel Lazio e nella sua Calabria. Nel 2011 fonda AltrePagine, la propria creatura giornalistica che da allora dirige con grande passione.