Italiano rapina un marocchino. Pochi giorni dopo lo incontra nuovamente e lo picchia selvaggiamente, mandandolo in Pronto soccorso.

È accaduto tutt’e due le volte lungo la centralissima Via Nazionale che attraversa il popoloso centro urbano dello Scalo coriglianese, a Corigliano-Rossano.

Il primo episodio – la rapina – s’è consumata l’11 maggio scorso, il secondo – l’aggressione – giorno 17. La vittima, un giovane marocchino, era stato strattonato e rapinato del suo borsello contenente 270 euro in contanti.

Una settimana dopo ha incontrato nuovamente il suo rapinatore, l’ha riconosciuto e ha protestato la restituzione del maltolto. E le ha buscate di santa ragione, finendo in ospedale. E qui, il marocchino ha denunciato tutto ai carabinieri del Reparto territoriale diretto dal colonnello Raffaele Giovinazzo.

I militari dell’Arma hanno svolto le loro indagini, riuscendo a risalire all’italiano malfattore, un piccolo pregiudicato coriglianese. Stamane, infine, il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Castrovillari, su richiesta della Procura, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti del rapinatore ed aggressore. L’arresto è stato eseguito dagli stessi carabinieri nel primo pomeriggio. redazione@altrepagine.it