Era stato arrestato in flagranza di reato da carabinieri, lunedì scorso, e tradotto in carcere a Castrovillari con l’accusa d’avere violato l’obbligo, recentemente impostogli con motivato provvedimento da parte del giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Castrovillari, di non avvicinarsi alla propria ex convivente che recentemente l’aveva denunciato per maltrattamenti.

Il 29enne coriglianese Francesco Imperiale, già noto alle forze dell’ordine, era stato sorpreso a casa della ex alla Marina di Schiavonea, dove si sarebbe consumato l’ennesimo alterco.

A seguito dell’udienza di convalida dell’arresto tenutasi in Tribunale dinanzi al giudice, quest’ultimo ha accordato la richiesta di mandarlo ai domiciliari avanzata dal difensore di Imperiale, l’avvocato Francesco Paolo Oranges del locale foro, nonostante la contestuale richiesta di tenerlo in carcere formulata dal pubblico ministero Veronica Rizzaro. redazione@altrepagine.it