Gli uomini della Guardia costiera in forza alla Capitaneria di porto di Corigliano e alla Sezione operativa navale della guardia di finanza, unitamente ai carabinieri del Reparto territoriale di Corigliano-Rossano

su disposizione della Procura di Castrovillari che l’aveva richiesto e ottenuto dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale, hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo del noto lido balneare “La balera” che sorge nella zona più centrale del lungomare rossanese di Sant’Angelo ed è storicamente riconducibile alla proprietà della famiglia di ‘ndrangheta dei Morfò.

Sigilli alla spiaggia adibita alla posa d’ombrelloni e al ristorante. La magistratura contesta al formale titolare l’occupazione abusiva del suolo demaniale, per assenza d’un valido titolo in capo allo stesso ritenuto trasgressore.

All’operazione di sequestro hanno partecipato anche due squadre della polizia di Stato del Commissariato cittadino, per tutelare l’ordine pubblico. redazione@altrepagine.it