Maxi-rissa alla marina di Schiavonea di Corigliano-Rossano, nei pressi del Santuario dedicato a Maria ad Nives. È accaduto nella serata di ieri negli stessi momenti in cui nel centro storico coriglianese si registrava una drammatica sparatoria a colpi di fucile (LEGGI QUI).

Coinvolti una trentina di cittadini extracomunitari, che se le sarebbero date di santa ragione. All’arrivo dei carabinieri sono tutti fuggiti ed è rimasta qualche traccia di sangue a terra. Sono in corso le indagini finalizzate all’identificazione dei partecipanti. 

Durante la notte tra sabato e domenica, invece, è lievitato a 48 il numero delle auto dolosamente incendiate in città dall’inizio dell’anno.

Teatro dell’ultimo episodio la frazione coriglianese di Cantinella, dove sono state date al fuoco due autovetture appartenenti entrambi alla stessa persona.

L’evento di sabato notte era stato preceduto di pochi giorni da altri due: uno nel centro storico coriglianese con un’auto incendiata, l’altro allo Scalo coriglianese con tre auto ed un furgone finiti anch’essi carbonizzati nel parcheggio d’un noto supermercato. redazione@altrepagine.it