I carabinieri della Stazione di Cassano Jonio, all’esito di mirati accertamenti predisposti nell’ambito di una apposita campagna di controlli finalizzata al contrasto dei furti d’energia elettrica in danno dell’Enel, hanno denunciato a piede libero alla Procura di Castrovillari 20 persone

tutte di Cassano, per furto aggravato. I controlli, effettuati dai detective del capitano Michele Ornelli e dagli addetti dell’Enel in maniera massiva nel famigerato quartiere delle case popolar di Timpone Rosso della frazione di Lauropoli, ma anche a Bruscata grande di Sibari, hanno consentito di constatare la presenza di numerosi allacci abusivi alla rete elettrica mediante l’utilizzo di appositi by-pass.

Assenti, quindi, i relativi contatori, che avrebbero quantificato i flussi d’energia e i relativi consumi. All’esito delle verifiche, ingente è risultato il quantitativo d’energia elettrica oggetto di furto, pari a 754.000 kilowattora; cospicuo anche il controvalore economico del bene mobile, pari a circa 130 mila euro. redazione@altrepagine.it