Buonsalve Direttore,

tra meno di due anni probabilmente (speriamo) sostituiremo l’attuale compagine amministrativa, e si legge di incontri e di riunioni tra chi conta e chi non conta ma gioca “all’unione fa la forza”.

A Destra, per esempio, abbiamo un terzetto: un ex “generale”, un senatore e una donna che conta. 

Il triunvirato sa bene che a vincere a questo giro sarà un uomo o una donna di Corigliano (perché di fatto Corigliano-Rossano non esiste), perché da quel lato, il lenzuolo bianco, neanche se il candidato di Rossano fosse Gesù di Nazareth… i coriglianesi mai lo volterebbero.

La Destra sembra unita, ma non sarà facile tra i triunviri far passare il “proprio preferito”, ammesso che i preferiti di loro stessi non siano loro medesimi.

Il senatore ha ottenuto buoni voti, ma non avrà mai il consenso di Straface a Corigliano, che sta tuttora “costruendo”.

Il toto-nomi è iniziato:

sarà Campolo o Turano, Turano o Campolo… o nessuno dei due? 

Gioacchino Campolo (Fratelli d’Italia)

Giuseppe Turano (Forza Italia)

E se fosse uno dei tre big e fosse donna?

Ma questa donna, dopo tutto ciò che le è accaduto… ma ancora?! 

Sarà passione politica… complimenti per il Grinta!!!

Pasqualina Straface (Forza Italia)

E le pizze di Destra tra gli ex sindaci, ex deputati, ex assessori, ex fidanzati, ex-ex?

E mo’ loro che si inventano?

Come si fa ad abbandonare Giuseppe G. o Giovanni D.?!

Di Maio, diglielo tu come si fa a levarsi da quattro passi più in là…

Per quanto riguarda la “sinistra” c’è poco da dire, nel senso che sono degli scappati di casa, ma tanto da dire sul fatto che c’è chi dice appoggerà l’uscente (in tutti i sensi) Flavio Stasi (nella foto d’apertura), e c’è chi dice che non lo sanno nemmeno loro…

Perché di contro sono capaci di auto-odiarsi/distruggersi tra un congresso e l’altro e tra i mille segretari di casa loro/partito che non conosce nessuno. Se si potesse avremmo un segretario Dem a quartiere. I soliti comunisti col Rolex.

Magari stanno cercando il prossimo Dottore “stellato” da fargli fare la figura del jam avant sul palco, per poi arrivare nemmeno al ballottaggio. 

Continuando con l’iDeMtikit a sinistra, il cavallo su cui puntare dovrà essere “civico”, ma di matrice di sinistra, ex militante della Sinistra vera, chiaramente malvisto nel Pd. 

We vote you!!! 

No, scusate… 

We won’t you… 

No! Ho sbagliato di nuovo 

We want you… 

Ok, ci sono riuscito! 

But never “who you want you”!

Saluti. 

Lettera firmata

SCRIVICI ANCHE TU: direttore@altrepagine.it