S’è insediato già da qualche giorno il nuovo dirigente del Commissariato di polizia di Stato di Corigliano-Rossano. Si tratta del vicequestore Giuseppe Zanfini, 54 anni (foto).

Il nuovo capo della polizia nella Sibaritide subentra al vicequestore Cataldo Pignataro.

La sede del Commissariato cittadino

Zanfini, già vicedirigente della Digos nella Questura di Nuoro, in Sardegna, e dirigente del Commissariato di Lanusei in provincia di Nuoro, nel 2001 approdò in Calabria, la sua regione, alla Questura di Reggio, con l’incarico di  vicedirigente dell’Ufficio volanti; nello stesso anno andò a dirigere il Commissariato di Taurianova.

Nel 2004 arrivò a Castrovillari e diresse il Commissariato dell’area del Pollino per dieci anni.

Nel 2014 assunse la dirigenza della Squadra mobile della Questura di Cosenza e tre anni dopo passò alla Divisione anticrimine della stessa Questura cosentina con l’incarico di vicedirigente.

Dal giugno del 2019 e fino a qualche settimana fa ha diretto il Commissariato di Paola, prima d’essere destinato alla dirigenza del Commissariato di Corigliano-Rossano. redazione@altrepagine.it