Consiglio comunale di Corigliano-Rossano, seduta di lunedì 31 ottobre scorso. I lavori non sono ancora incominciati e il consigliere di minoranza Mattia Salimbeni “solletica” l’assessore Mauro Mitidieri (foto) su una questione che ha tenuto banco e continua a tenere banco:

la sicurezza stradale, a Corigliano, degli studenti che frequentano i due istituti scolastici superiori più numerosi d’iscritti, che sono ubicati in contrada Torrelunga – l’Istituto tecnico commerciale “Luigi Palma” e il Liceo scientifico “Fortunato Bruno” – nei loro orari d’entrata e d’uscita.

Poco meno d’un anno fa, era il 17 dicembre del 2021, proprio lì s’era registrato un drammatico incidente, quando due sorelle che frequentano quelle scuole erano state travolte da un’auto. La tragedia, per fortuna, fu soltanto sfiorata.

Da allora, in tanti rivendicano il diritto degli studenti d’essere tutelati dai vigili urbani (in passato lì sempre presenti in quegli orari) – tra essi proprio il consigliere Mattia Salimbeni unitamente ai suoi colleghi del gruppo di “Azione”, Rocco Gammetta ed Antonio Cassano.

Ciò mentre l’amministrazione comunale del sindaco Flavio Stasi, poco tempo dopo quell’incidente, anzichè ri-disporre il pattugliamento dei vigili, decise di far installare, sulla strada nei pressi dei due istituti scolastici, alcuni dossi. Che costringono gli automobilisti a rallentare ovviamente anche in tutti gli altri orari, quando sovente auto e motociclette effettuano brusche quanto pericolose frenate con evidenti rischi per le auto e per i guidatori, soprattutto per i motociclisti.

Da sinistra verso destra, i tre consiglieri d’opposizione Salimbeni, Gammetta e Cassano

In questo “fuorionda” tra il consigliere Salimbeni e l’assessore Mitidieri (quest’ultimo tiene inavvertitamente acceso il proprio microfono di sala) emergono le verità “private” che l’amministrazione Stasi non ha mai detto e ammesso in pubblico… Buona visione e buon ascolto.

redazione@altrepagine.it