Accusato d’avere rubato l’energia elettrica all’Enel dal 2012 al 2016 attraverso un by-pass collegato alla sua abitazione di contrada Pirro-Malena, a Corigliano-Rossano, era finito sotto processo

ovviamente per furto aggravato, dinanzi al giudice monocratico del Tribunale di Castrovillari.

Il pubblico ministero, Florindo Ferraro, all’ultima udienza dello scorso 29 settembre aveva perciò richiesto la condanna a 4 mesi di reclusione e 300 euro di multa nei confronti di Stefan Bogdan Bejinariu, 47enne di nazionalità rumena, difeso dall’avvocato Francesca Caracciolo del locale foro che naturalmente s’era motivatamente opposta alla richiesta di condanna.

Il giudice, Gabriele Antonaci, ha assolto il rumeno per non avere commesso il fatto. redazione@altrepagine.it