Nuovo blitz antidroga della polizia a Corigliano-Rossano. Gli agenti del Commissariato cittadino diretto dal vicequestore aggiunto Cataldo Pignataro, hanno arrestato un altro spacciatore.

Ad entrare in azione, tra la zona della stazione ferroviaria e la centralissima Piazza Bernardino Lefosse di Rossano, ancora una volta gli uomini della Squadra di polizia giudiziaria dell’ispettore Stefano Laurenzano.

Due ragazzi residenti a Cariati, appena scesi dal treno e conosciuti dagli stessi detective come assuntori di droghe, sono stati seguiti a distanza dalla stazione ferroviaria alla piazza.

E qui i poliziotti, sempre a distanza, hanno assistito all’appuntamento con lo spacciatore rossanese, anch’esso ovviamente noto agli stessi investigatori.

Dopo avere scambiato qualche battuta tra loro, lo spacciatore ha tirato fuori dalla tasca del giubbotto un pacchetto di sigarette, consegnandolo velocemente ai due giovani in trasferta.

A quel punto l’intero terzetto è stato bloccato dai poliziotti nel frattempo usciti allo scoperto. Nel pacchetto di sigarette c’erano 6 grammi di marijuana.

Poco dopo i poliziotti hanno perquisito pure l’abitazione dello spacciatore, dove hanno trovato altri 23 grammi di “maria” racchiusi in sei distinti involucri, un piccolo bilancino di precisione perfettamente funzionante ed 80 euro in banconote di piccolo taglio.

Per lo spacciatore, A.P.D., appena 19enne ed ancora incensurato, sono scattate le manette ai polsi ed è stato accompagnato in Commissariato. Per decisione del magistrato di turno in Procura a Castrovillari, adesso è sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari in attesa d’essere processato per direttissima. redazione@altrepagine.it