I carabinieri della Stazione di Terranova da Sibari hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, spiccata dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Castrovillari su richiesta della Procura

nei confronti d’un collaboratore scolastico, gravemente indiziato per violenza sessuale aggravata ai danni di due ragazze minorenni.

L’attività d’indagine – coordinata dalla Procura di Castrovillari e seguita direttamente dal procuratore capo Alessandro D’Alessio – è stata avviata nei primi giorni di questo mese, a seguito della denuncia presentata dal dirigente scolastico dell’istituto comprensivo di Terranova nel quale l’arrestato lavora.

Tutto è scaturito dalla segnalazione di un’insegnante, che aveva raccolto le confidenze di due ragazze, che indicavano nel collaboratore scolastico il presunto autore di palpeggiamenti nei loro confronti.

I carabinieri hanno effettuato i necessari accertamenti nel giro di pochi giorni, raccogliendo le testimonianze delle due minori, sentite alla presenza d’uno psicologo nominato dall’ufficio di Procura e concludendo in brevissimo tempo le attività d’indagine. redazione@altrepagine.it