Tra essi noti avvocati, commercialisti, agronomi, imprenditori ed apparentemente “normali acquirenti” d’immobili all’asta. C’è pure un’avvocatessa rossanese recentemente assunta nell’Avvocatura comunale di Corigliano-Rossano     

È in corso di notifica proprio in queste ore, da parte della guardia di finanza di Corigliano-Rossano, l’avviso di conclusione delle indagini preliminari emesso dal procuratore di Castrovillari, Alessandro D’Alessio, e dal sostituto Luca Primicerio, nei confronti d’alcune decine d’indagati nell’ambito della maxi-inchiesta giudiziaria scoppiata nell’estate del 2020 con arresti e sequestri, e denominata White collar, tradotto dall’inglese “colletto bianco”.

Si tratta, infatti, d’una consistente serie di presunti illeciti relativi alla gestione delle aste giudiziarie proprio nel Tribunale di Castrovillari, ad opera di noti avvocati, commercialisti, agronomi, in particolare di Corigliano-Rossano e di Cassano Jonio, ma non solo, in combutta con spregiudicati imprenditori anch’essi del luogo ed altre persone, apparentemente “normali acquirenti” d’immobili messi all’asta. I “colletti bianchi”, appunto.

Alcuni dei nomi inseriti nella rubrica d’imputazione sono stati già giudicati e condannati sia in primo grado che in appello, in attesa del definitivo giudizio da parte della suprema Corte di Cassazione. 

A seguito della notifica dell’odierno atto giudiziario – che consta di 30 pagine per ben 52 capi d’imputazione complessivi – tutti gl’indagati non finiti già a processo avranno 20 giorni di tempo per poter presentare alla Procura di Castrovillari memorie, produrre documenti, depositare documentazione relativa ad investigazioni dei loro avvocati difensori, chiedere al pubblico ministero il compimento d’atti d’indagine, nonché presentarsi per rilasciare dichiarazioni o chiedere d’essere sottoposti ad interrogatorio accompagnati dai difensori.

Dopo, per tutti, vi saranno le richieste di rinvio a giudizio o d’eventuale proscioglimento da parte del pubblico ministero, all’indirizzo del giudice per le indagini preliminari del Tribunale. Che dovrà poi stabilire la data dell’udienza preliminare. 

L’elenco degli indagati

Giuseppe Andrea Zangaro, 46 anni, di Corigliano-Rossano;

Giorgio Alfonso Le Pera, 51, di Corigliano-Rossano;

Carmine Placonà, 52, di Corigliano-Rossano;

Alfonso Cesare Petrone, 63, di Corigliano-Rossano;

Carlo Plastina, 70, di Corigliano-Rossano;

Francesca De Simone, 56, di Corigliano-Rossano;

Antonio Aspirante, 50, di Corigliano-Rossano;

Vincenzo Anania, 53, di Corigliano-Rossano;

Patrizia Stella, 51, di Corigliano-Rossano;

Alfredo Romanello, 50, di Corigliano-Rossano;

Luigina Maria Caruso, 43, di Corigliano-Rossano;

Rocco Guarino, 46, di Cassano Jonio;

Antonio Policastri, 53, di Corigliano-Rossano;

Francesco Zangaro, 76, di Corigliano-Rossano;

Luca Zangaro, 36, di Corigliano-Rossano;

Achiropita Arcidiacone, 47, di Corigliano-Rossano;

Daniela Xausa, 39, di Corigliano-Rossano;

Stefano Gottuso, 53, di Rende; 

Antonio Cosimo Freni, 51, di Corigliano-Rossano;

Giuseppe Fusaro, 38, di Corigliano-Rossano;

Giovanni Salvatore Famigliuolo, 73, di Corigliano-Rossano;

Antonio Massimo Gilio, 49, di Corigliano-Rossano;

Giuseppe Zangaro, 43, di Corigliano-Rossano;

Maria Francesca Salerno, 40, di Corigliano-Rossano;

Domenico Macrì, 45, di Corigliano-Rossano;

Vincenzo Rotella, 51, di Corigliano-Rossano;

Giovanni Francesco Gaccione, 39, di Corigliano-Rossano;

Pietro Paolo Oranges, 60, di Corigliano-Rossano;

Paolo Federico, 45, di Sibari; 

Germano Sciarrotta, 54, di Corigliano-Rossano;

Luigi Caputo, 60, di Corigliano-Rossano;

Marco Didoni, 27, di Corigliano-Rossano;

Angelo Pianeta, 49, di Corigliano-Rossano;

Angelica Balestrieri, 54, di Corigliano-Rossano;

Domenico Garasto, 59, di Corigliano-Rossano;

Fanny Carmela Malomo, 52, di Cassano Jonio;

Giovanni Battista Gaudiano detto “Piero”, 51, di Cassano Jonio;

Giuseppe Rango, 70, di Cassano Jonio;

Giuseppe Fioramante, 58, di Roggiano Gravina;

Antonio Mariano Falbo, 43, di Cassano Jonio;

Roberto De Rose, 52, di Cassano Jonio;

Giorgio Possidente, 62, di Corigliano-Rossano;

Salvatore Le Pera, 59, di Corigliano-Rossano;

Rocco Mario Pagliaminuto, 59, di Trebisacce.

Gl’indagati sono difesi dagli avvocati Maurizio Minnicelli, Francesco Paolo Oranges, Maria Gisella Santelli, Giovanni Scatozza, Francesco Sammarro, Francesco Nicoletti, Tatiana Novello, Giovanni Servidio, Pierpaolo Cassiano, Angelina Stella, Giacinto D’Urso, Ettore Zagarese, Roberto Laghi, Libero Bellintani, Assunta Rotella e Leonardo Fortunato, tutti del foro di Castrovillari. direttore@altrepagine.it  

Di FABIO BUONOFIGLIO

Classe 1974. Spirito libero, animo inquieto e ribelle. Giornalista. Negli ultimi 20 anni collaboratore e redattore di diverse testate quotidiane e periodiche regionali nel Lazio e nella sua Calabria. Nel 2011 fonda AltrePagine, la propria creatura giornalistica che da allora dirige con grande passione.